Blog

Visto il caldo periodo estivo, abbiamo optato per parlarvi della Lunette: il colore giallo di questa coppetta, abbinato al sacchettino dello stesso colore brillante, ci sembrava più appropriato per il caldo di questi giorni! Eccovi dunque Lucia (già perché in base al colore la Lunette ha un nome diverso: Àine arancione, Clear trasparente, Cynthia viola e Selene azzurra).

Read More

Era da un po’ che vi lasciavamo senza recensioni…ma con l’estate e questo caldo non potevamo non ricordarvi quanto sia comoda e pratica la coppetta mestruale! E così, eccoci qui dopo la prova di un’altra coppetta atipica: a distanza di un anno da aver recensito la versione “regular“, oggi vi proponiamo la Femmycycle teen: non fatevi ingannare dal nome, in realtà è solo più piccola di quella normale, ma la potrete mettere anche se non siete giovanissime!

Read More

Qual è la migliore coppetta mestruale? questa è una delle domande che ci viene posta più spesso, sia negli incontri che facciamo dal vivo sia online. La risposta, tuttavia, è meno immediata di quanto possiate immaginare, per il semplice motivo che

LA COPPETTA MIGLIORE NON ESISTE!
Read More

A breve metteremo le singole recensioni delle coppette che proveremo man mano, intanto vi proponiamo una piccola comparazione tra Mooncup e Meluna, due tra le marche di coppette più note.

Per la comparazione abbiamo usato una Mooncup B (niente figli, sotto i 30 anni) e una Meluna classic taglia M: nella foto, la Mooncup è quella trasparente e la Meluna quella viola!

Allora, per prima cosa abbiamo considerato un aspetto fondamentale, l’inserimento. La Mooncup, essendo abbastanza rigida, si apre senza difficoltà una volta inserita, evitando di dover far scorrere il dito per verificare l’aderenza e l’apertura. Con la Meluna ho avuto invece più difficoltà, a volte non si apriva bene o non riuscivo a inserirla correttamente e dovevo reinserirla. Consiglio: se non siete particolarmente sensibili orientatevi su una coppetta un po’ più rigida ( la classic, nel caso di Meluna) : la variante soft si apre infatti con più difficoltà proprio perché è morbida…
Seconda cosa fondamentale, la pulizia. La Mooncup presenta più scanalature rispetto alla Meluna, e i forellini sono collocati in verticale lungo una di queste, in modo che a volte, sciacquando la coppetta sotto l’acqua corrente non si riesce a pulirli bene…alla fine ho dovuto usare un ago e farlo passare nel foro per togliere un po’ di residui…la Meluna invece, avendo meno scanalature si pulisce più facilmente.
Un altro aspetto importante è la capienza: anche a vista potete vedere che le due coppette sono molto simili. Personalmente non ho un ciclo abbondantissimo, non riempio mai più di un terzo della coppetta (infatti il prossimo passo sarà acquistare una S!) ma ho fatto il test con la siringa graduata, misurando la capienza fino ai fori: la Mooncup risulta leggermente più capiente (16 ml circa) mentre la Meluna tiene 14 ml.
Infine, per quel che riguarda la rimozione ho notato che la Mooncup ha un’ottima aderenza, e di conseguenza un forte sottovuoto – nonostante abbia 4 fori invece dei 2 della Meluna. Quando la togli fa proprio il risucchio 🙂 La Meluna invece è leggermente meno ‘risucchiante’ – personalmente mi va bene fare un po’ più di fatica a toglierla, se sento che aderisce per benino evitando perdite fastidiose…
Altre domande? Non mi chiedete quale ho scelto io, è ovvio che ogni donna ha le sue preferenze, le sue abitudini e la propria conformazione…spero solo di esservi stata utile!

Per informazione vi segnaliamo anche questo video su Youtube ( è un po’ vecchiotto, però, e soprattutto compara la Meluna SOFT con la Mooncup…e le sue opinioni, come le mie, sono personali, non pensate che sia oro colato eh!).

“La bottega della Luna”, rivenditore italiano di Mooncup, era presente come tutti gli anni a Fa’la cosa giusta. Uno stand tra i più affollati, al punto che per ottenere un’intervista abbiamo dovuto letteralmente farci largo tra la folla! Tra coppette, palline per allenare il pavimento pelvico,  assorbenti per le mestruazioni e libri abbiamo fatto alcune domande alla signora Alberta.
 

 

 
Da quanti anni Mooncup esiste in Italia? Abbiamo iniziato a importare Mooncup nel 2004, ormai 9 anni fa. Il mercato italiano non era certo così disponibile com’è ora, abbiamo dovuto vincere diffidenze e scetticismi…chi ora in Italia vende coppette deve ringraziare il nostro lavoro di sensibilizzazione in un momento in cui, in Italia, non ne parlava nessuno. D’altra parte, per molte donne il nome Mooncup è sinonimo di coppetta mestruale!
 
Una domanda un po’ scomoda: perché la vostra coppetta costa più di altre? È una domanda che ci fanno in tante, ma la risposta è molto semplice. E’ il prezzo del pregio;
la qualità più alta costa sempre un po’ di più. Per prima cosa ci sono i prezzi di importazione da sostenere: le nostre coppette sono prodotte in Inghilterra, e la casa madre chiede ai suoi rivenditori di tenere un prezzo base. Inoltre, ogni piccola scelta ha il suo peso in termini di prezzo finale: per prima cosa ci sono condizioni salariali ottimali, il cotone dei sacchetti è cotone biologico,la carta del libretto di istruzioni è carta riciclata e soprattutto la lavorazione del silicone è fatta in base al miglior rapporto peso-materiale.
 
Può spiegarci meglio? Il vostro silicone è diverso?Si tratta di silicone chirurgico. A volte quando si parla di silicone si dimentica che ne esistono di diversi tipi: il nostro è lo stesso che si usa in chirurgia, per protesi o interventi. È quindi anallergico  e ha determinate caratteristiche (resistenza, morbidezza, ecc…) Questo ha un costo ovviamente.  Mooncup ha tutti i certificati di qualità ISO9000, la certificazione del materiale ed è l’unica ad avere ottenuto il marchio FDA, dal 2002.
 

 

 
Parliamo di costi quindi…La buona notizia è che, per venire incontro alle nostre clienti siamo riusciti a risparmiare – per esempio  sui trasporti e sul packaging – e, in questo modo, siamo riuscite ad abbassare il prezzo della Mooncup e portarlo a euro 29,90 dal primo maggio in tutti i negozi e farmacie.
 
Sconti??  Consigliamo sempre di fare acquisti in gruppo per dividere le spese di spedizione che sono intere sotto i 50 euro, si dimezzano fra i 50 e i 150 euro e si annullano sopra i 150 euro. Abbiamo sempre un dialogo aperto con i GAS. Per loro, con un minimo d’ordine di circa 200 euro avranno diritto al 10% di sconto sui nostri prodotti. Ringraziamo la signora Alberta per la sua gentilezza, e vi ricordiamo che fino al 31 marzo, digitando il codice FCG13 sul sito della Bottega della Luna avrete la possibilità di acquistare la vostra coppetta a soli 24,50 euro + le spese !
 
E voi? avreste qualche domanda da fare a Mooncup? scrivetele qui, non aspettiamo altro per fare una seconda intervista!

Scegli tu in che modo aiutarci a realizzare i nostri progetti!