Blog

Era da un po’ che vi lasciavamo senza recensioni…ma con l’estate e questo caldo non potevamo non ricordarvi quanto sia comoda e pratica la coppetta mestruale! E così, eccoci qui dopo la prova di un’altra coppetta atipica: a distanza di un anno da aver recensito la versione “regular“, oggi vi proponiamo la Femmycycle teen: non fatevi ingannare dal nome, in realtà è solo più piccola di quella normale, ma la potrete mettere anche se non siete giovanissime!

Read More

TEST PER CALCOLARE LA TAGLIA DELLA COPPETTA

[questa pagina è stata aggiornata nel tempo, per cui alcuni dei commenti che trovate nel blog potrebbero non essere più comprensibili senza il contesto di riferimento ]

Una delle domande che ci viene fatta più spesso è: ” Come faccio a scegliere la coppetta mestruale per me? A sapere che taglia va bene?” Per questo abbiamo pensato a un facile questionario, che non ha la pretesa dell’infallibilità ma può aiutare le più indecise a scegliere la coppetta con più serenità!

Read More

Il post di oggi è dedicato ad una coppetta totalmente differente da quelle provate finora: a partire dalla forma, infatti, la Femmycycle è una coppetta molto diversa da quelle classiche recensite finora. 


Partiamo con una descrizione generale: come potete vedere dalla foto, la Femmy presenta una forma strana: non ha il classico aspetto a campanella,  ma si presenta come tondeggiante, piuttosto corta, con una specie di imbuto in cima – che va ripiegato all’interno quando si inserisce – e un anello alla base che dovrebbe facilitare l’estrazione. Non sono presenti i classici forellini per il sottovuoto, il che dovrebbe evitare l’effetto “risucchio” al momento della rimozione della coppetta.

Qualche dato tenico: la Femmy è prodotta negli Stati Uniti, in un silicone più sottile rispetto ad altre coppette. La ditta produttrice consiglia di cambiarla dopo un anno, perché se uno é propenso a infezioni come candida oppure altri funghi questi non si rimuovono facilmente o solo con la bollitura. Questo discorso credo valga anche per altre coppette, per cui sono un po’ scettica a riguardo. Comunque nella confezione ci sono due coppette proprio per tenerne una di scorta o prenderla insieme ad un’amica se non ne siete sicure (ma nella scatola c’è comunque solo un sacchettino, tenetelo presente).

La coppetta è disponibile solo trasparente e non sono presenti scritte né altro, per consentire una maggiore facilità nella pulizia.  Non ci son taglie, e questo vuole dire che in teoria è stata concepita per adattarsi a tutte le donne – in realtà, per me che sono abituata a coppette medio-piccole riuscire a mettere questa coppetta è stata una piccola odissea…ma vediamo nel dettaglio.


Aspetto inserimento: la coppetta è abbastanza morbida (il paragone immediato che mi viene in mente potrebbe essere con la Yuuki soft, ma dalle foto vi potete fare un’idea).
Ho avuto qualche problema di inserimento, purtroppo: benché la piegassi con facilità non riuscivo a tenerla chiusa, si apriva subito e ovviamente non riuscivo a farla entrare,  perché la base è più larga dell’imboccatura, per cui restava bloccata! Dopo un po’ di armeggiamenti, bagnandola un po’, sono finalmente riuscita ad inserirla. Sapendo che la sua forma particolare non necessita di aprirsi completamente, perché l’imbuto indirizza comunque il flusso all’interno della coppetta – non mi sono preoccupata dell’apertura. Non la sentivo, per cui ero tranquilla, e in effetti non ho avuto perdite durante i giorni del ciclo.

Aspetto pulizia : la femmy è solo trasparente, per cui si vede subito se rimane qualcosa. Non avendo i forellini pulirla è facilissimo perché non rimane del materiale incastrato. Se però avete le dita un po’ cicciotte infilarle nell’imbuto per togliere qualche traccia che non viene immediatamente via sotto l’acqua corrente può non essere un gesto  immediato… Una soluzione può essere di svuotare la coppetta, sciacquare con acqua per togliere il “grosso” , riempirla di acqua col coperchio aperto chiudere la boccuccia del coperchio con due dita e scuotere un po’.

Aspetto capienza: come dicevo, io non ho un ciclo particolarmente abbondante, per cui dopo 8 ore era riempita a meno di metà, nonostante fosse il primo giorno di ciclo… Proprio per la sua forma particolare la consiglio in modo particolare a donne con ciclo medio-abbondante, perché è davvero una coppetta capiente!  Questa la tabella riportata da coppetta-mestruale.


Aspetto rimozione: grazie all’anello piuttosto grande, toglierla è stata una questione di secondi! Proprio l’anello però, nel mio caso almeno, ha rappresentato il punto debole di questa coppetta. È abbastanza morbido, è vero, ma personalmente l’ho sentito durante la giornata, e se dovessi decidere di tenere questa coppetta probabilmente lo toglierei…

Dal punto di vista dei costi, mi pare abbastanza conveniente: 32 euro sul  
sito di coppetta-mestruale.it , spedizioni escluse. Ci sono due coppette per cui, come dicevo, si può tenere la seconda come coppetta di riserva o dividere la spesa con un’amica.
Complessivamente, il mio giudizio non è negativo. Tuttavia, l’anello mi ha dato qualche fastidio.. Inoltre, cambiandomi spesso fuori casa, preferisco una coppetta che, per le mie caratteristiche fisiche, si inserisca più facilmente. Proverò comunque a tenerla un altro mese per avere un’idea più precisa. Complessivamente credo che la Femmy possa essere consigliata a donne che hanno partorito e hanno bisogno di una coppetta dal diametro largo – tenendo ovviamente presente le caratteristiche dell’anello, che ad alcune potrebbe dare fastidio..

Qui di seguito vedete alcune prove “schiaccino”. 
Femmy (sotto) e Yuuki (sopra):


Femmy (sotto) e Mooncup (sopra) :


Femmy (trasparente) e Meluna (viola) :

Scegli tu in che modo aiutarci a realizzare i nostri progetti!