Blog

fave-2 (1)

Il pesto di fave è una ricetta tipica della Liguria dalle origini antiche e molto umili.

Il marò è ottimo per condire la pasta, in alternativa al pesto classico, servito come salsa per accompagnare secondi piatti, o ancora per insaporire pane e bruschette.

Inoltre siamo ancora (per poco) in periodo di fave, quindi approfittiamone per consumare questa verdura di stagione dalle molteplici proprietà:

  • Sono ricche di ferro,  vitamina B1 e vitamina A, che rende luminosa la pelle.
  • Il loro alto contenuto di fibre aiuta a stabilizzare i livelli di colesterolo nel sangue, prevenendo il diabete.
  • Sono un’importante fonte di acido folico.
  • Contengono molte proteine vegetali.
  • Sono ricche di manganese, un minerale che aiuta a prevenire artrite e osteoporosi.

Ricordiamo che purtroppo, non possono essere assunte da chi soffre di favismo 🙁

Ingredienti:

  • fave fresche pulite
  • pecorino romano
  • olio d’oliva
  • 1 spicchio d’aglio
  • pinoli o mandorle
  • sale
  • 5-6 foglioline di menta

Procedimento:

  • Pulite, lavate, sbollentate e sgusciate le fave.
  • Mettete le fave in un recipiente e aggiungete l’olio d’oliva, i pinoli, le foglioline di menta, l’aglio e il pecorino.
  • Frullate tutto in maniera tale da ottenere una crema liscia.
  • Per non fare surriscaldare le fave, frullate a scatti.
  • Assaggiate e aggiustate di sale.

Immagine

Noi abbiamo provato una rivisitazione più cremosa della ricetta, sostituendo il pecorino con dello stracchino fresco (ma può anche essere ricotta) e il risultato è stato da leccarsi i baffi!

Per gustare al meglio il pesto di fave, fatelo riposare un paio d’ore in frigorifero.

Se non lo utilizzate subito potete coprirlo con pellicola trasparente oppure con l’olio extravergine d’oliva e conservarlo in frigo per un paio di giorni, oppure può essere congelato in freezer.

Ricetta_crepes di farina di ceci
Una ricetta sfiziosa e veloce per le cene dell’ultimo momento. A scelta si può preparare l’alternativa vegana sostituendo il latte vaccino con il latte di soia o avena!
Crespelle da mangiare come accompagnamento ad altri piatti: verdure, hummus, baba ganoush, formaggi.
 
Ingredienti:
  • 100 gr farina di ceci
  • 100 ml di latte vaccino / latte di soia o avena (per vesione vegana)
  • 35 ml di acqua
  • 1 cucchiaio olio di semi
  • 1 un cucchiaio di semi misti (zucca, papavero,lino)

Procedimento:

Amalgamare la farina di ceci con il latte e l’olio fino ad ottenere un composto omogeneo. Aggiungere sale e semi e mescolare.
 
Scaldare una padella antiaderente sul fuoco (se necessario con un filo d’olio).
Versare due cucchiai del composto e stenderlo (in base allo spessore desiderato aggiungere o diminuire la quantità per crespella).
Cuocere sui due lati.
Ricetta_crepes di farina di ceci
Le crespelle sono così pronte!

Scegli tu in che modo aiutarci a realizzare i nostri progetti!