Blog

Sei giovane o hai un ciclo leggero? La tua coppetta è Femmycycle Teen

Era da un po’ che vi lasciavamo senza recensioni…ma con l’estate e questo caldo non potevamo non ricordarvi quanto sia comoda e pratica la coppetta mestruale! E così, eccoci qui dopo la prova di un’altra coppetta atipica: a distanza di un anno da aver recensito la versione “regular“, oggi vi proponiamo la Femmycycle teen: non fatevi ingannare dal nome, in realtà è solo più piccola di quella normale, ma la potrete mettere anche se non siete giovanissime!

 

femmycycle teen

 

Come già era stato nel caso della Femmycyle regular, questa coppetta non ha il tipico aspetto a tulipano (sembra piuttosto un campanaccio!). Non ha i classici forellini per il sottovuoto, ed ha una specie di imbuto che va ripiegato all’interno quando si inserisce e che impedisce al flusso di risalire. Ha una capienza tra i 20 e i 25 ml, non diversa quindi rispetto a una coppetta tradizionale.

Dal punto di vista tecnico, la Femmycycle teen è prodotta negli Stati Uniti, non contiene lattice, né ftalati ma il silicone dell’imbuto è leggermente più morbido rispetto al resto (in effetti, è più sottile rispetto ad altre coppette): per questo motivo l’azienda produttrice consiglia di cambiarla dopo un anno. Anche se, nel caso in cui non si abbiano avuto infezioni come la candida, o se la coppetta non risulti comunque danneggiata o usurata, nulla vieta di utilizzarla per più tempo!

Come estetica, nonostante la forma inusuale, la Femmycycle teeen non lascia molto spazio alla fantasia, perché è prodotta solo trasparente, senza scritte o disegni in rilievo per facilitarne la pulizia.

Inserimento e rimozione

Avevamo già avuto problemi di inserimento con la versione regular, purtroppo la Femmycycle teen non si è smentita. Si piega con facilità perché è davvero morbida, ma bisogna fare attenzione perché si apre all’improvviso mentre la si inserisce (e non è bello per niente). Bagnandola un po’, siamo comunque riuscite ad inserirla, e non ci siamo preoccupate più di tanto se fosse aperta o meno, perché la sua forma particolare non necessita di aprirsi completamente: l’imbuto infatti indirizza (o dovrebbe farlo!)  il flusso all’interno della coppetta. Al momento di rimuoverla non ci sono stati particolari difficoltà, ma abbiamo rilevato una cosa piuttosto fastidiosa: la coppetta scivola! Durante tutti e due i cicli in cui l’abbiamo provata è capitato che durante l’evacuazione delle feci – che è un modo molto elegante per spiegare la cosa   – la coppetta è uscita per conto suo, recuperata appena in tempo prima di doverla ripescare nel gabinetto. Non è un problema legato alla tonicità del pavimento pelvico, probabilmente la zona era particolarmente umida e scivolosa, sia per il ciclo sia per il caldo. Riproveremo in un altro momento e vi faremo sapere!

Pulizia e manutenzione

L’imbuto e la superficie liscia potrebbero creare qualche problema di pulizia. In realtà basta usare alcuni accorgimenti: dopo averla svuotata il metodo migliore è quello di riempirla d’acqua, chiudere l’apertura appoggiando le dita e scuoterla  un poco. Non avendo i forellini non c’è il rischio che rimangano grumi o tracce di sangue rappreso. Per pulirla tra un ciclo e l’altro il produttore consiglia di mettete a bagno la FemmyCycle teen in una soluzione di 10% di aceto bianco e 90% di acqua per 5 minuti, quindi risciacquare bene. In realtà si può anche usare il metodo classico della bollitura, essendo in silicone medicale. Poiché la superficie tende a sporcarsi facilmente (abbiamo notato che rimanevano pelucchi dal sacchettino in cui era riposta) consigliamo comunque di asciugarla con un panno in microfibra – che userete solo per la coppetta – e di riporla asciutta. Nel caso, sciacquatela sotto l’acqua corrente prima di inserirla al nuovo ciclo.

 

femmycyle teen

A sinistra la femmycycle regular (modello del 2013), a destra la Femmycyle teen

 

Femmycycle teen: costi, consigli e varie

Dal punto di vista economico, obiettivamente la Femmycycle teen, così come la regular, non è la coppetta più economica del mondo: la trovate sul sito di Coppetta-Mestruale a 29.50 la singola e 43 il duo, nel caso vogliate una coppetta di riserva o dividere la spesa con un’amica.

Come consiglio generale, benché non possiamo ritenerci deluse o insoddisfatte, non la consiglieremmo come prima coppetta: la scarsa capienza non la rende così particolare, e il fatto che non faccia l’effetto sottovuoto non ci sembra un elemento particolarmente vantaggioso da considerare per la scelta. Detto questo, può essere una valida scelta per quelle donne che percepiscono fastidio al momento dell’inserimento o estrazione, perché non ha nessun tipo di sporgenza e la superficie è interamente liscia.

Hai qualche dubbio? Scrivi a giulia@lunethica.org per vedere se è la coppetta giusta per te!

 

Share it on

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Scegli tu in che modo aiutarci a realizzare i nostri progetti!