Blog

Perché non bisogna usare i proteggi slip?

Una volta i proteggi slip si usavano solo alla fine del ciclo, quando non era più necessario mettere gli assorbenti classici. Da qualche anno, però, hanno fatto capolino diverse pubblicità il cui unico scopo sembra quello di mettere in discussione l’igiene femminile, instillando il dubbio che la donna possa emanare cattivi odori e che tutte le persone che le stanno vicine possano percepirlo. Cerchiamo di sfatare alcuni miti, visto che – come vedrete – si tratta di un’operazione commerciale che nulla a che fare con i ritmi del nostro corpo.

Lunethica_Cattivi Odori

Il proteggi slip non è la soluzione

Anzi, il più delle volte il proteggi slip è proprio il problema, perché innesca un circolo vizioso.  Ecco cosa succede: in caso di piccole perdite, del tutto normali sia prima sia quando sono finite le mestruazioni, la donna si convince che la cosa migliore sia usare il salva slip, per garantire quell’effetto di “fresco e asciutto” che la pubblicità le promette. Peccato che il sudore e le stesse materie chimiche di cui è composto un salva slip (spesso sbiancato  chimicamente) impediscano una normale traspirazione dei tessuti, aumentando il senso di disagio della donna. Le perdite non solo non diminuiscono, ma aumentano, e incoraggiano la dipendenza, quasi fosse impossibile farne a meno: ci si convince di avere perdite continue, di non poter andare in giro solo con gli slip, e in questo modo si diventa ovviamente clienti abituali. Questo processo è solo attenuato con i salva slip in cotone, perché il sudore dovuto ai movimenti, allo sfregamento con i tessuti o semplicemente al caldo dà comunque una sensazione di umido e quindi di disagio.

Cattivi odori e pubblicità ingannevoli

A volte dimentichiamo che lo scopo di una pubblicità è quello di vendere: il meccanismo inconscio che viene attivato fa leva di volta involta sul nostro desiderio di piacere, di paura, di potere, persuadendoci che questo o quel prodotto siano ideali per noi. Il rischio, quindi, è quello di essere utenti molto poco consapevoli delle nostre scelte di acquisto, con l’aggravante che veniamo indotti ad approvare tesi senza alcuna validità scientifica. Una di queste è proprio quella che le donne emanino cattivo odore in caso di perdite. Falso!!! Ragazze, siamo d’accordo che con il caldo la sudorazione è più intensa, e che magari nei giorni che precedono o seguono il ciclo può essere fastidioso avere qualche piccola perdita, ma da qui a mostrare una donna in preda al panico consapevole che tutti – tutti! – quelli intorno a lei avvertono odori sgradevoli il passo è lungo! Il cattivo odore millantato dalla pubblicità – sempre che esista – è dovuto proprio al contatto con i proteggi slip che, lo ripetiamo, sono tutto fuorché naturali.

Una soluzione naturale

Non proponiamo miracoli, ma qualche piccolo suggerimento, che si adatta perfettamente anche a chi usa la coppetta. Il primo è ovviamente quello di scegliere slip di cotone (meglio se naturale), che lasciano traspirare la pelle. Cambiatevi spesso, in modo da non tenere lo slip umido a contatto e non avvertire fastidio: in casa, provate a stare con una gonna lunga, per qualche ora senza nulla. A parte un lieve imbarazzo se non siete abituate, è un modo per far respirare la zona. Se siete fuori casa e vi è scomodo cambiarvi spesso, la soluzione può essere rappresentata dai salva slip lavabili: sono piccoli, sottili e in fibra naturale (li trovate in cotone, flanella, e bambù). Costano poco e durano tanto, si lavano facilmente e si possono cambiare senza problemi, basta portare una piccola pochette per conservarli. Vi abbiamo convinto? Cosa ne pensate? Aspettiamo i vostri commenti!

Share it on

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Scegli tu in che modo aiutarci a realizzare i nostri progetti!