Blog

Perché usare gli assorbenti lavabili?

Decidere di usare gli assorbenti  lavabili è una scelta per molte donne che non se la sentono di passare alla coppetta ma vogliono comunque adottare soluzioni più ecologiche. Tuttavia, basta fermarsi un secondo per capire come questa scelta possa rivelarsi fondamentale in situazioni ben più disagiate. Vediamo perché.

I kit igienici

Il 25 aprile 2015 un violento terremoto di magnitudo 7.8 ha colpito il Nepal, provocando migliaia di vittime e danni ingenti alle strade, alle case e alle infrastrutture. Le associazioni umanitarie si sono subito mobilitate, portando soccorso e beni di prima necessità là dove più era necessario. Oltre a medicine, acqua potabile e generi alimentari, sono stati distribuiti anche centinaia di kit igienici, contenenti sapone, shampoo, carta igienica e…assorbenti. Già, perché le donne hanno le mestruazioni anche in questi contesti, e la mancanza di assorbenti rende la vita due volte più difficile alle donne!

Nella maggior parte dei casi, se non in tutti, non si tratta però di assorbenti lavabili, ma di pacchetti di normali usa e getta. Alcuni enti non profit si preoccupano di scegliere assorbenti in cotone organico, ma di fatto il problema rimane: una volta usati, dove vanno a finire?

Fogne a cielo aperto

Già in contesti normali appare evidente che uno dei problemi di paesi in via di sviluppo è la mancanza di un sistema fognario e di raccolta rifiuti efficiente.  Una catastrofe naturale come quella costituita da un terremoto, o da uno tsunami non fa che amplificare questo problema, compromettendo seriamente le poche infrastrutture esistenti: buttare gli assorbenti insieme agli altri rifiuti, tra macerie e detriti, vecchie carcasse di auto e pneumatici sgonfi, costituisce un ulteriore problema, sia allo smaltimento sia all’igiene. Il sangue rappreso, infatti, attira le mosche – spesso portatrici di malattie – e non è raro trovare animali attirati dagli odori frugare con il muso nella spazzatura alla ricerca di qualcosa di commestibile. Anche in contesti meno drammatici lo smaltimento degli assorbenti usa e getta costituisce un problema, essendo spesso causa dell’ostruzione dei condotti fognari: a maggior ragione in momenti di forte emergenza, quindi, gli assorbenti lavabili costituiscono una valida alternativa.

Gli assorbenti lavabili creano indipendenza!

Già, perché una volta usato il pacchetto di usa e getta, il mese dopo bisognerà cercarne altri, o sperare che venga distribuito un altro kit con regolarità. Al contrario, gli assorbenti lavabili si possono riutilizzare fino a 5 anni, e anche in condizioni igieniche precarie come quelle successive a un terremoto, garantiscono un livello di igiene superiore rispetto agli usa e getta. Tra l’altro l’asciugatura al sole è un antibatterico naturale, e molte donne usano ancora il metodo della cenere per lavare – un ottimo antimicotico.

Ricapitolando, la scelta di adottare i lavabili anche in contesti di emergenza come alternativa al più tradizionale usa e getta risponde a diversi criteri:

  • è economico: dopo l’investimento iniziale si ha un’autonomia di 5 anni
  • è ecologico: non impatta sull’ambiente ed è riutilizzabile
  • è igienico: non veicola malattie e si lava facilmente

Ecco perché Lunethica ha scelto di portare gli assorbenti lavabili alle donne di Kathmandu: perché siamo consapevoli che il desiderio di autonomia debba essere incoraggiato il più possibile, anche attraverso una scelta piccola come questa. Questa estate aiuteremo le amiche di Apeiron Onlus, ma è il primo di una serie di progetti! E voi, cosa ne pensate? Conoscete qualche associazione che già distribuisce lavabili?

assorbenti lavabili

 

 

 

 

Share it on

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Scegli tu in che modo aiutarci a realizzare i nostri progetti!