Blog

Recensione: Sibell

Oggi parliamo di una coppetta campionessa di comfort: la Si-Bell.
È una coppetta a base di silicone catalizzato al platino (100% Silicone Platinico), che secondo la ditta che la produce (vedi qui) offre un livello d’igiene superiore, una maggiore resistenza e durata rispetto al tradizionale silicone trattato al perossido. Il materiale di cui è fatta Si-bell è conforme a USP Classe VI (idoneo per utilizzo all’interno del corpo umano per 28 giorni), US Pharmacopoeia XXII, FDA e BfR. Inoltre la coppetta è prodotta in Italia da Silicone&specialities.
Questa coppetta viene venduta con scatola in cartone riciclato e con un sacchettino in cotone non sbiancato chimicamente. 
 

Caratteristiche: Sibell è una coppetta morbidissima ma con un anello molto scattante, non presenta nessuna scritta né all’interno, né all’esterno il che ne facilita la pulizia. Molto vicino al bordo superiore ci sono quattro buchini che permettono una perfetta aderenza alle pareti della vagina. Il gambo è pieno ed arrotondato, ma io l’ho provata con il gambo reciso perché così mi era stata regalata. Il gambo comunque è estremamente morbido, per cui non è necessario tagliarlo. All’interno è liscia, mentre fuori è vellutata, con quattro nervature esterne in senso verticale. Nelle nervature il silicone è meno spesso per cui aiuta anche a piegare la coppetta in diversi modi prima dell’inserimento. Si-Bell è disponibile in due taglie ( S e L ), io ho testato la s che alla prova della siringa presenta una capienza di 19 ml, piazzandosi nella fascia delle coppette poco capienti. Lo vedete facilmente dall’immagine, in cui abbiamo paragonato la Sibell alla Luv-Ur-Body, che al momento è la più capiente in assoluto (nella foto la Sibell è la S comunque…)
 
 
Aspetto inserimento: le scanalature verticali permettono di piegarle la Sibell facilmente, l’anello poi è abbastanza rigido da aprirsi subito, ma non è troppo spesso da risultare fastidioso. Una volta indossata questa coppetta è incredibilmente confortevole e non vi sembrerà nemmeno di averla messa (attente a non dimenticarla…).
 
Capienza: è una coppetta di medio-bassa capienza, ideale per flussi medi. La taglia S ha una capienza di 20 ml, la L di 30 ml. 
Pulizia: non ho riscontrato particolari problematiche relativamente alla pulizia di questa coppetta. Una routine di pulizia ordinaria è perfetta.
Rimozione: la morbidezza della SiBell permette di eliminare agevolmente il sottovuoto rendendo la rimozione confortevole. A me è stata regalata con il gambo reciso ma non ho avuto alcun problema a pizzicata per toglierla.
Costo: il prezzo di questa coppetta è mediamente di 18-20 €, quindi si posiziona tra le coppette di medio prezzo. La cosa interessante è la facilità di reperire la Sibell anche in alcuni punti vendita fisici e non soltanto online (ad esempio è venduta nel reparto parafarmacia di alcune iper Coop).
 
 
La coppetta più simile: sicuramente Smartcup e Gaiacup per la morbidezza.
 

A chi la consiglio: per la sua morbidezza, unita all’anello scattante, Sibell è una coppetta ideale per chi è molto delicata. Queste caratteristiche la rendono perfetta per le giovani mamme, essendo una coppetta morbida, che ben si adatta a chi ha appena partorito!

 

Share it on

3 Comments

  1. Mary / 22/07/2015

    Ciao, io dopo una brutta esperienza con la Mooncup A che saliva e non riuscivo ad afferrarla per rimuoverla (panico di 20min per volta) nonostante ci fosse tutto il gambo avevo rinunciato, dopo poco sono rimasta incinta e ho fatto parto naturale, mi sono decisa a comprarne un’altra e ho optato per SiBell L.. devo dire che è un altro mondo, morbida facile da inserire e da rimuovere forse anche xchè essendo la tg più grande non sale rimane lì a mezzo cm (gambo tutto reciso) quindi l’afferro subito, mi trovo bene a rimuoverla sul bidet così la lavo e la inserisco a tulipano schiacciandola in basso e inserendola puntando in giù… e sento che si apre, una volta trovata la tecnica si fa tutto in 5 min! L’unica pecca è che avendo un ciclo abbondante durante la notte mi devo alzare per svuotarla xchè la trovo sempre piena fino all’orlo, ma cmq anche con gli assorbenti mi alzavo a cambiarli quindi non cambia molto, per lo meno con la coppetta non sporco letto vestiti ecc!! Spero di essere stata d’aiuto a chi come me aveva rinunciato per colpa della coppetta sbagliata, avevo solo bisogno di morbidezza 🙂 ! Un saluto a tutte!

    • Lunethica / 23/07/2015

      ciao Mary, grazie per la testimonianza 🙂 Se vuoi provare qualcosa di altrettanto morbido c’è anche la Gaiacup, che è ancora più capiente!

  2. stefania / 30/12/2015

    Salve a tutte! sotto vostro consiglio io sto usando Sibell da mesi e mi trovo benissimo dal punto di vista del fastidio – pari a zero- e della morbidezza e comodità….però ho abbondanti perdite nei primi 2/3 giorni di ciclo. Quando la inserisco la controllo sempre internamente e mi sembra aderisca bene e non la faccio mai riempire del tutto la svuoto sempre a metà..però le perdite le ho da subito anche dopo un’ora dall’inserimento trovo il salvaslip da cambiare…Voi cosa mi consigliate? Io ho preso la Taglia S (credo di ricordare) perché ho 37 anni e un parto cesareo, forse devo prendere la taglia L, devo provarne un’altra?…so che ormai però non posso più rinunciare alla coppetta:)
    Grazie!
    Stefania

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Scegli tu in che modo aiutarci a realizzare i nostri progetti!