Blog

Rubycup, la coppetta solidale

Dopo l’esperienza appena vissuta dalle nostre volontarie in India, possiamo confermare che la laddove ci sono problemi di povertà il periodo del ciclo mestruale diventa un vero e proprio ostacolo per la vita quotidiana delle donne.  Per questo ammiriamo molto il progetto dell’azienda produttrice di Ruby Cup perché, oltre a salvaguardare l’ambiente, aiuta delle ragazze a vivere serenamente e con dignità il momento del ciclo.

 

Come? Semplice! Per ogni coppetta venduta, le tre ragazze danesi che hanno sviluppato questo progetto regalano ad una studentessa Kenyana una Rubycup cosicché possa andare a scuola e non rimanere a casa per problemi d’igiene e sporco derivanti dall’alto costo degli assorbenti usa e getta, che difficilmente si possono permettere.
 

 
Passiamo al lato tecnico: innanzitutto Ruby Cup è una coppetta medio-rigida in silicone medicale – certificato FDA e LFGB – che al tatto assume un aspetto vellutato, è prodotta in conformità con le normative ROHS e ha superato il controllo di qualità SGS. 
 
Disponibile in una sola taglia, una via di mezzo tra una taglia M e una taglia L di altre marche, ha 4 buchini posti poco sotto l’anello che permettono un’ottima aderenza. Tre tacche in rilievo posizionate all’interno della coppetta indicano la quantità di flusso raccolto in ml. Sul fondo esterno sono presenti 3 linee in rilievo e il gambetto di forma circolare, forato sul fondo, è lungo 1,7 cm ed è ricoperto di pallini in rilievo che al contrario di quello che si potrebbe pensare non danno alcun fastidio.
 
La coppetta viene spedita all’interno di un sacchetto di cotone ed corredata da un libretto d’istruzioni in inglese (nota dolente: sarebbe carino prevedere la traduzione per chi l’inglese non lo sa!) 
 
Aspetto inserimento: La media rigidità di questa coppetta permette un facile inserimento, personalmente  trovo che la piega a tulipano sia quella che permetta l’inserimento più rapido.
 
Aspetto pulizia: L’aspetto trasparente/opaco (la rubycup è monocolore!) permette una facile e rapida pulizia, unico neo ogni tanto rimane qualche residuo all’interno dei 4 buchi ma per pulirli si può usare il metodo della “coppetta tappata”.
 
Aspetto capienza: Visti i 24 ml di capienza, il diametro di 4,5 cm e la lunghezza (gambo escluso) di 5,1 cm Ruby Cup si classifica come una coppetta di media grandezza ed è consigliata per flussi di media intensità. 
 
 
 
Aspetto rimozione: Le tre  scalanature smussate sulla base, il gambo cavo ricoperto di pallini e la superficie satinata permettono una facile estrazione: la si trova facilmente ed è agevole pizzicarne la base per rimuoverla!
 
Costo: Sul sito di RubyCup (link qui) è possibile comprare una coppetta a 27,95€ oppure la confezione doppia a 35,95€ a cui vanno aggiunti i circa 4€ per la spedizione. Sul sito è in vendita anche lo sterilizzatore per disinfettarla comodamente in microonde. Altrimenti anche qui, al prezzo ancora più conveniente di 21.90€per la semplice o 29.60€ con lo sterilizzatore!
 
La coppetta più simile: Lybera L per la capienza e la media rigidità, o Fleurcup.
 
 
 
 
A chi la consigliamo: la taglia unica è perfetta per chi ha un ciclo medio abbondante, e la media rigidità permette una buona aderenza a moltissime donne, se non a tutte! Infine siamo sicure che l’iniziativa benefica che portano avanti queste giovani imprenditrici toccherà i cuori delle donne più sensibili!

Bisogno di consigli? Se vuoi una risposta ai tuoi dubbi e domande scrivi a Lunethica e le nostre volontarie ti risponderanno
 
Share it on

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Scegli tu in che modo aiutarci a realizzare i nostri progetti!