Blog

Smartcup, storia di una coppetta italiana

Ed è con molto piacere che oggi vi presentiamo la coppetta Smartcup, che siamo tra le prime a recensire grazie alla gentilezza dell’azienda Apoteca Natura!

 
Si tratta di una coppetta morbidissima, caratterizzata da un design particolare: ogni coppetta ha un simbolo diverso all’interno (farfalla, fiore, girasole, foglia) per non correre il rischio di scambiarla con la sorella, la coinquilina o l’amica: geniale!! Quella che recensiremo per voi è la taglia S: il colore, uguale per tutte, è trasparente.

Qualche dato tecnico: Smartcup è una coppetta morbidissima, con la classica forma a campanella. L’anello non è particolarmente rigido, abbastanza simile a Sibell: potete stropicciarla in tutti i sensi e rimane veramente elastica! Questo potrebbe rendere un po’ (poco!!!) difficoltosa l’apertura alle donne con un pavimento pelvico molto tonico, ma con qualche manovra l’inserimento non dovrebbe essere troppo complicato. La particolarità di questa coppetta è il gambo veramente lunghissimo: abbiamo subito dovuto tagliarlo, perché nella lunghezza originale era veramente fastidioso…ma potrebbe essere utile se avete un canale vaginale molto lungo e paura di “perdere” la coppetta nei meandri del vostro corpo!
 
Come abbiamo scritto, la Smartcup esiste solo nel colore bianco opaco e la confezione comprende un sacchettino di cotone 100% color crema. Una nota di merito va alla sezione F.A.Q del sito di Apoteca Natura che risponde a quasi tutte le domande che vi possono venire in mente, anche quelle più strane.
 
La Smartcup ha quattro buchini laterali che garantiscono un buon sottovuoto: non abbiamo avuto problemi di pulizia, ma come sapete in caso di difficoltà vi consigliamo di riempire la coppetta con acqua e tapparla con il palmo della mano facendo uscire l’acqua dai fori. Purtroppo il disegno interno e la scritta “Apoteca Natura” non sono molto facili da pulire, e questo è forse il solo lato negativo di questa coppetta.

Per quanto riguarda la scelta della taglia, la Smartcup è abbastanza capiente nella taglia più grande. La taglia S ha una capienza di 19 ml (prova con siringa graduata), mentre la taglia M arriva a contenere fino a 28 ml.


 

Vediamola nei dettagli.
 
Aspetto inserimento: la Smartcup è veramente morbidissima! Si inserisce comunque abbastanza facilmente e si apre senza troppi armeggi. Superato il problema “apertura” si sistema subito e non si sente una volta ben posizionata. Nel caso invece in cui i muscoli tendessero a schiacciarla, il sistema è il solito: provate a farla aprire prima di inserirla completamente e poi a farla entrare avvitandola come una lampadina, verificando con un dito che la base sia tondeggiante e la cervice non sporga.
 
Aspetto pulizia: è un tipo di coppetta che non si pulisce proprio facilmente, soprattutto nella parte della decorazione…anche se i buchini sono piccolini non creano problemi. Il colore bianco evidenzia subito eventuali residui,per cui dateci un’occhiata prima di rimetterla: in caso di flusso poco liquido o grumoso è bene sciacquare subito la coppetta perché si tolgono più facilmente i residui, in particolare quelli delle decorazioni..prima di riporla a fine ciclo controllate che sia ben pulita perché una volta seccato sarà più difficile levare resti di flusso.
 
Aspetto capienza: la Smartcup ha una buona capienza e garantisce un’ottima autonomia anche alle donne con flussi medio-abbondanti. Nel caso di un pavimento pelvico veramente tonico la coppetta potrebbe restare schiacciata, non permettendo lo sfruttamento di tutta la campanella: in questo caso forse non è la coppetta che fa per voi, ma prima cercate di capire se è solo un problema di flusso abbondante e non di mal inserimento.

Aspetto rimozione: non è una coppetta complicata da rimuovere, perché si riesce a pizzicarla facilmente grazie alla morbidezza e allo stelo lunghissimo. Attenzione a non farvi ingannare dal gambo però! Ricordatevi di non tirare per farla uscire, ma di usare il gambo solo per “trovarla”, pizzicandola alla base per togliere il sottovuoto!
 
Per quanto riguarda il costo, la Smartcup si piazza in fascia media: il prezzo è intorno ai 25euro, e la potete trovare in diverse farmacie o sul sito di Apoteca Natura.
La coppetta più simile: Sibell per la morbidezza.
 
A chi la consigliamo: la Smartcup è consigliabile per donne con un pavimento pelvico poco allenato (quindi in particolare donne con parti vaginali alle spalle, o che facciano poco sport dopo i 35 anni). Perfetta anche per le più sensibili, purché non troppo toniche – vedi “inserimento”. 


Share it on

12 Comments

  1. gaia asia / 01/10/2014

    Io ho comprato la SmartCup S a metà ciclo perchè la mia SiBell L era davvero troppo grande per me e il mio ciclo, mi sono trovata subito benissimo, ovviamente ho ridotto il gambino, ottima apertura e sottovuoto, anche se devo provarla nei giorni di “maggior flusso”.. sono una neofita quindi chiedo a te, rispetto alla Sibell mi è sembrata un po’ più “consistente”, più spesso l’anello, con relativa rigidità seppur morbida, E’ sembrato a anhe a te? o magari è un effetto dovuto alla differenza di misura delle due coppette? 🙂

  2. Lunethica / 01/10/2014

    ciao Gaia, normalmente la taglia piccola è sempre un poco più rigida della grande. Non abbiamo tra le nostre coppette la L di Sibel per poter fare il confronto con la grande di Smartcup ma penso proprio che sia dovuto alla diversa taglia…se qualcuno ha entrambe ci faccia sapere!

  3. Anonymous / 04/11/2014

    Ciao, volevo sapere, dato che sono chiarissime, se su questo blog c’era una recensione sulla lily cup 🙂

    • Lunethica / 04/11/2014

      non ancora purtroppo! Essendo una piccola associazione e destinando i nostri fondi a progetti benefici non abbiamo cerchiamo di avere dei campioni da testare, ma l’azienda della lily cup non è pervenuta..speriamo di avere news al più presto!

    • Anonymous / 06/11/2014

      Ti ringrazio per la risposta 🙂

  4. Anonymous / 19/11/2014

    Ciao!. Come è la smartcup rispetto a mamicup? . Somigliano molto le foto nella forma.

    • Lunethica / 19/11/2014

      Ciao! A dire la verità nella forma sono praticamente tutte molto simili 🙂 Ad ogni modo la smartcup è morbidissima, mentre la Mamicup è di media morbidezza.

  5. Anonymous / 10/12/2014

    salve io ho utilizzato la lily cup ma non mi sono trovata bene . Innanzitutto ho dovuto tagliare tutto il gambo perchè era troppo lunga e faceva molto male poi ho consistenti perdite praticamente non raccoglie quasi nulla …dopo questa brutta esperienza che coppetta mi consigliate? sono una ragazza di 22 anni alta 1.68 m e peso 53 kg

  6. marcella / 22/07/2015

    salve, vorrei sapere se la taglia m è più rigida rispetto alla s e può essere considerata una coppetta medio/rigida, perchè così mi hanno detto ma non avendola mai vista vorrei conferma. Grazie!

    • Lunethica / 23/07/2015

      Ciao MArcella, la Smartcup è una coppetta morbidissima! Inoltre la misura grande di solito è sempre leggermente più morbida rispetto alla piccola.

  7. Giorgia / 07/10/2016

    Salve a tutte, io ho acquistato questa coppetta in farmacia, per l’inserimento non ho trovato difficoltà , ho tagliato tutto il gambo perché veramente mi dava fastidio .. l’unico problemino che sto trovando è che una volta inserito sento un po’ di fastidio pelvico ed un leggero dolorino quando mi siedo.. poi non so a voi ma mi influisce anche a livello di stimolo della pupù.. non so come mai… se poi vado in bagno e metti caso che ne so dopo 4 ore circa l’ho tolta sciacquata e cerco di rimetterla poi sento molto fastidio e se mi siedo sento qualcosa pungere internamente e me la devo assolutamente togliere come se mi di fosse leggermente irritato dentro.. probabilmente sono io che sbaglio perché sono alle prime armi.. avete qualche consiglio? Se la tolgo una volta per ora non riesco più a rimetterla.. non ho un ciclo abbondante e soffro un po’ di secchezza..

    • Lunethica / 04/11/2016

      Ciao Giorgia,
      ti posso chiedere che coppetta usi attualmente?

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Scegli tu in che modo aiutarci a realizzare i nostri progetti!