Blog

Recensione Ecocup – Lybera

Questa volta abbiamo provato per voi la Ecocup taglia I (la più piccola, ma esiste anche la taglia II che è un po’ più capiente), una coppetta 100% made in Italy. Perché abbiamo scritto Ecocup/Lybera? Perché si tratta della stessa coppetta, prodotta dalla stessa azienda con gli stessi criteri: cambia il nome e la scatolina, in quanto la prima (Ecocup) la trovate nelle parafarmacie o nei negozi Bio, l’altra (Lybera) esclusivamente in farmacia. 
 
Il materiale di cui è fatta è in silicone medicale platinico ipoallergenico e privo di lattice, quindi uguale ad altre coppette già recensite qui. 
 
Qualche dato tecnico: Ecocup è una coppetta di media rigidità, con un anello rigido, molto scattante e un po’ bombato. La morbidezza della corpo, unita alla rigidità dell’anello (più marcata nella taglia grande) la rendono adatta sia alle donne con un pavimento pelvico allenato, sia a quelle che hanno bisogno di delicatezza: attenzione tuttavia che non si può classificare come morbida, per cui se volete qualcosa di questo genere dovete orientarvi su altre coppette!  Secondo la nostra esperienza, abbiamo constatato che il gambo, benché cavo, risulta un po’ scomodo, cosa a cui si può rimediare facilmente accorciandolo a piacimento.
Ecocup esiste unicamente nel colore bianco opaco trasparente e la confezione comprende un sacchettino di cotone 100% di colore verde.   
 
 
Ecocup ha cinque buchini verticali che garantiscono un ottimo sottovuoto: a nostro parere sono un po’ piccoli per cui, in caso di difficoltà nella pulizia, vi consigliamo di riempire la coppetta con acqua e tapparla con il palmo della mano facendo uscire l’acqua dai fori. Alla base della coppetta ci sono due cerci concentrici e la scritta interna “made in Italy”: i cerchi servono a facilitare l’estrazione permettendo di acchiappare meglio la base, anche se nei casi di donne particolarmente sensibili potrebbero creare un leggero fastidio. Come abbiamo già scritto, il gambetto è cavo ma rigido ed ha un motivo in rilievo a spirale che dovrebbe aiutare nella rimozione, ma che lo rendono di fatto un po’ fastidioso.
 
Alla prova della siringa, sotto la fila più bassa dei buchini, la capienza è di 17 ml, quindi non è capientissima: diciamo che anche la taglia più grande non è adatta a chi ha flussi particolarmente abbondanti.
 
Vediamola nei dettagli.
Aspetto inserimento: Ecocup si inserisce facilmente e si apre senza nessun problema, merito dell’anello piuttosto rigido che scatta subito. Per la mia esperienza posso dire che sia una delle più semplici da inserire. Una nostra lettrice, tuttavia, ha riscontrato un po’ di dolore, come se fosse troppo rigida: se anche voi doveste avvertire questo tipo di fastidio, provate a inumidirla con un po’ d’acqua o di lubrificante a base acquosa!
Aspetto pulizia: è un tipo di coppetta che si pulisce facilmente, i buchini sono un po’ piccoli ma se dovessero rimanere sporchi si può usare il metodo della coppetta tappata come spiegato sopra. Il colore trasparente permette di evidenziare bene eventuali residui, e le scritte non presentano difficoltà a livello di pulizia.
Aspetto capienza: Ecocup non è certo tra le cooppette più capienti, è sconsigliabile per flussi particolarmente abbondanti. Perfetta per chi, invece, ha un flusso leggero! Anche la taglia II, seppur un po’ più grande non è molto capiente (20 ml ai fori rispetto ai 30ml di Mamicup). 
Aspetto rimozione: non è una coppetta complicata da rimuovere, infatti, si riesce a pizzicare facilmente grazie al fondo in rilievo. Attenzione che essendo piuttosto corta, in caso di canale lungo può salire facilmente, e complicare un po’ la rimozione: ancora una volta, niente di grave, basta spingere un po’!
Per quanto riguarda il costo, Ecocup si piazza in fascia media: il prezzo di lancio è di 19.90, ma la trovate spesso in offerta anche a meno, ad esempio su www.coppetta-mestruale.it la trovate scontata a 15.90!
La coppetta più simile: Fleurcup per il materiale “buccia di pesca” e perché è elastica e scattante. 
 
A chi la consigliamo: Ecocup, per il rapporto qualità/prezzo e per la media rigidità è indicata per donne che vogliono avvicinarsi al mondo della coppetta senza spendere troppo. Inoltre è perfetta per le donne che hanno un flusso medio-scarso.

Bisogno di consigli? Se vuoi una risposta ai tuoi dubbi e domande scrivi a Lunethica e le nostre volontarie ti risponderanno: infolunethica@gmail.com
Share it on

27 Comments

  1. Lucy / 28/05/2014

    Ciao e complimenti per il blog ricco di preziose informazioni! Purtroppo però l’ho scoperto solo dopo aver già comprato una prima coppetta e adesso sono a cercare di trovare quella più giusta per me. Ho 33 anni ed ho partorito naturalmente 3 anni fa la mia bimba. Ho sempre fatto sport e anche in gravidanza pilates e yoga. Solo quest’anno ho un pò diminuito l’attività fisica ma non penso di aver perso così tanta tonicità. Con queste prerogative e il fatto di avere di norma un flusso leggero solo x 2 giorni e scarso gli altri 2 ho scelto una coppetta piccola. Lybera (eco-cup) taglia 1. Dopo le prime difficoltà nell’inserimento ho provato la piegatura tulipano e ci ho preso abbastanza la mano. Il problema è che ho delle perdite, non so se è normale, ma soprattutto quando vado in bagno o faccio dei movimenti particolari. Di norma il ciclo la notte mi si interrompe quasi, ma una mattina al risveglio addirittura l’ho riempita ai fori e le perdite sono state più abbondanti. Vorrei quindi prenderne una più capiente x i primi giorni. Ma queste perdite sono da misura (circonferenza) sbagliata o da morbidezza/rigidità non adatti a me? Mi ero orientata su Mamicup L (x il fatto che conosco e mi piace il produttore ed è italiano) oppure su Gaiacup L che dovrebbe essere più capiente ma della stessa morbidezza della mia. Grazie a chi mi risponderà!

  2. Lucy / 28/05/2014

    Ciao e complimenti per il blog ricco di preziose informazioni! Purtroppo però l'ho scoperto solo dopo aver già comprato una prima coppetta e adesso sono a cercare di trovare quella più giusta per me. Ho 33 anni ed ho partorito naturalmente 3 anni fa la mia bimba. Ho sempre fatto sport e anche in gravidanza pilates e yoga. Solo quest'anno ho un pò diminuito l'attività fisica ma non penso di aver perso così tanta tonicità. Con queste prerogative e il fatto di avere di norma un flusso leggero solo x 2 giorni e scarso gli altri 2 ho scelto una coppetta piccola. Lybera (eco-cup) taglia 1. Dopo le prime difficoltà nell'inserimento ho provato la piegatura tulipano e ci ho preso abbastanza la mano. Il problema è che ho delle perdite, non so se è normale, ma soprattutto quando vado in bagno o faccio dei movimenti particolari. Di norma il ciclo la notte mi si interrompe quasi, ma una mattina al risveglio addirittura l'ho riempita ai fori e le perdite sono state più abbondanti. Vorrei quindi prenderne una più capiente x i primi giorni. Ma queste perdite sono da misura (circonferenza) sbagliata o da morbidezza/rigidità non adatti a me? Mi ero orientata su Mamicup L (x il fatto che conosco e mi piace il produttore ed è italiano) oppure su Gaiacup L che dovrebbe essere più capiente ma della stessa morbidezza della mia. Grazie a chi mi risponderà!

  3. Lunethica / 01/06/2014

    Ciao! In teoria la scelta che hai fatto era giustissima! Da quel che dici le perdite facendo pipì o fai movimenti sono ababstanza normali, perché i muscoli si muovono e sopratutto se la coppetta è un po’ piena può perdere aderenza. Personalmente non ti consiglio la taglia L, nè una morbidissima come GAiacup, perchè potresti avere difficoltà di apertura. La mamicup taglia 1 potrebbe già andare bene perchè è comunque più capiente della Lybera, altrimenti ti direi di orientarti su una Yuuki Soft, di cui puoi leggere la recensione qui! Facci sapere!

  4. Lunethica / 01/06/2014

    Ciao! In teoria la scelta che hai fatto era giustissima! Da quel che dici le perdite facendo pipì o fai movimenti sono ababstanza normali, perché i muscoli si muovono e sopratutto se la coppetta è un po' piena può perdere aderenza. Personalmente non ti consiglio la taglia L, nè una morbidissima come GAiacup, perchè potresti avere difficoltà di apertura. La mamicup taglia 1 potrebbe già andare bene perchè è comunque più capiente della Lybera, altrimenti ti direi di orientarti su una Yuuki Soft, di cui puoi leggere la recensione qui! Facci sapere!

  5. nina / 15/07/2014

    Ciao! Innanzituto grazie per le informazioni sul blog! Io ho 32 anni e non ho mai partorito e non ho mai usato coppette. in farmacia mi hanno consigliato la lybera taglia 1. poi sul sito della casa produttrice ho visto che nella mia situazione consigliano la taglia 2. non l’ho ancora provata ma vorrei sapere che ne pensate. so che è una cosa soggettiva, ma che ne so dell’elasticità del mio pavimento pelvico? era meglio attenersi alle indicazioni del produttore o meglio affidarsi al consiglio della farmacia che cmq non mi “conosce”? grazie in anticipo.

  6. nina / 15/07/2014

    Ciao! Innanzituto grazie per le informazioni sul blog! Io ho 32 anni e non ho mai partorito e non ho mai usato coppette. in farmacia mi hanno consigliato la lybera taglia 1. poi sul sito della casa produttrice ho visto che nella mia situazione consigliano la taglia 2. non l'ho ancora provata ma vorrei sapere che ne pensate. so che è una cosa soggettiva, ma che ne so dell'elasticità del mio pavimento pelvico? era meglio attenersi alle indicazioni del produttore o meglio affidarsi al consiglio della farmacia che cmq non mi "conosce"? grazie in anticipo.

  7. Anonymous / 29/07/2014

    Ciao mi chiamo Manuela,inanzitutto grazie per tutte le informazioni che date…e così grazie a voi ieri mi sono decisa e sono andata in farmcia ed ho acquistato la mia prima coppetta…allora ho 43 anni e ho partorito 2 volte e le mie mestruazioni sono piuttosto abbondanti.In farmacia ho trovato Lybera nella taglia grande,seconda se nn sbaglio…e così anche se verso la fine del ciclo ho pensato di provarla per prepararmi per il prossimo ciclo,nn ho trovato grande difficoltà nel metterla anche se la prima volta dopo un paio d ore mi è un po scivolata giù..tolta senza problema e sistemata il piu su possibile e qui però qualcosa sbaglio perchè entrambe le volte avevo difficoltà ad urinare tanto da doverla togliere..dove o cosa sbaglio?avete una coppetta da consigliarmi?grazie per tutto.Manu

  8. Anonimo / 29/07/2014

    Ciao mi chiamo Manuela,inanzitutto grazie per tutte le informazioni che date…e così grazie a voi ieri mi sono decisa e sono andata in farmcia ed ho acquistato la mia prima coppetta…allora ho 43 anni e ho partorito 2 volte e le mie mestruazioni sono piuttosto abbondanti.In farmacia ho trovato Lybera nella taglia grande,seconda se nn sbaglio…e così anche se verso la fine del ciclo ho pensato di provarla per prepararmi per il prossimo ciclo,nn ho trovato grande difficoltà nel metterla anche se la prima volta dopo un paio d ore mi è un po scivolata giù..tolta senza problema e sistemata il piu su possibile e qui però qualcosa sbaglio perchè entrambe le volte avevo difficoltà ad urinare tanto da doverla togliere..dove o cosa sbaglio?avete una coppetta da consigliarmi?grazie per tutto.Manu

  9. Anonymous / 04/09/2014

    Ciao! Blog davvero interessante…. Brava! Posso chiedere anch’io consiglio? Uso Lybera 2, ma non si apre del tutto pur facendo sicuramente il sottovuoto. Perdite non ne ho. Leggendovi ho scoperto che posso tagliare un po’ il gambetto che effettivamente è un po’ fastidioso. Sapreste consigliarmi una coppetta un po’ più capiente e magari più morbida? Grazie, Alessandra (1 parto cesareo, 40 compiuti da un bel po’….)

    • Lunethica / 04/09/2014

      ciao Alessandra! Scusa ma non sono sicura di capire…se non perde come fai a sapere che non si è aperta? 🙂 Il gambetto lo puoi tagliare senza problemi comunque! Una più capiente e morbida è sicuramente la Mamicup, e anche la Fleurcup va benissimo come capienza e morbidezza!

  10. Anonimo / 04/09/2014

    Ciao! Blog davvero interessante…. Brava! Posso chiedere anch'io consiglio? Uso Lybera 2, ma non si apre del tutto pur facendo sicuramente il sottovuoto. Perdite non ne ho. Leggendovi ho scoperto che posso tagliare un po' il gambetto che effettivamente è un po' fastidioso. Sapreste consigliarmi una coppetta un po' più capiente e magari più morbida? Grazie, Alessandra (1 parto cesareo, 40 compiuti da un bel po'….)

  11. Lunethica / 04/09/2014

    ciao Alessandra! Scusa ma non sono sicura di capire…se non perde come fai a sapere che non si è aperta? 🙂 Il gambetto lo puoi tagliare senza problemi comunque! Una più capiente e morbida è sicuramente la Mamicup, e anche la Fleurcup va benissimo come capienza e morbidezza!

  12. Anonymous / 23/09/2014

    l’ho trovata in farmacia… mi butto e la compro!!!
    sono Lucia, 36 anni, due parti vaginali (l’ultimo 10 mesi fa).
    sto allenando il pavimento pelvico con la pallina perchè ero poco tonica, ma sono due mesi ormai e ho sentito grandi differenze. riesco a tenere su il terzo cono vaginale!

  13. Anonimo / 23/09/2014

    l'ho trovata in farmacia… mi butto e la compro!!!
    sono Lucia, 36 anni, due parti vaginali (l'ultimo 10 mesi fa).
    sto allenando il pavimento pelvico con la pallina perchè ero poco tonica, ma sono due mesi ormai e ho sentito grandi differenze. riesco a tenere su il terzo cono vaginale!

  14. Chiara :) / 22/10/2014

    Adoro le coppette, ne ho già un po’ e ora che la eco-cup è disponibile anche in fucsia (qui: http://www.coppetta-mestruale.it), la proverò 😉

  15. Chiara :) / 22/10/2014

    Adoro le coppette, ne ho già un po' e ora che la eco-cup è disponibile anche in fucsia (qui: http://www.coppetta-mestruale.it), la proverò 😉

  16. Anonymous / 16/11/2014

    Ciao!
    Interessantissimo il tuo sito, devo ancora finire di leggere tutto.
    Un consiglio: ho una Mooncup grande, che però ultimamente mi da qualche fastidio. La sento premere dietro e mi da qualche dolore. Mi ero indirizzita verso la Lybera, ma scrivi che l’anello è scattante. Come Mooncup? Se sì, cerco altro.
    Grazie Francesca

    • Lunethica / 16/11/2014

      ciao Francesca, assolutamente no, è decisamente meno rigida. Comunque nel caso fossi interessata abbiamo ancora delle Lybera da un vecchio gruppo d’acquisto, scrivici e ti do i dettagli!

  17. Anonimo / 16/11/2014

    Ciao!
    Interessantissimo il tuo sito, devo ancora finire di leggere tutto.
    Un consiglio: ho una Mooncup grande, che però ultimamente mi da qualche fastidio. La sento premere dietro e mi da qualche dolore. Mi ero indirizzita verso la Lybera, ma scrivi che l'anello è scattante. Come Mooncup? Se sì, cerco altro.
    Grazie Francesca

  18. Anonymous / 28/11/2014

    Salve sono una ragazza di 27 anni mai usata la coppetta ma vorrei iniziare… ho un flusso abbondante … mai partorito…. cosa mi consigliate?

  19. Anonimo / 28/11/2014

    Salve sono una ragazza di 27 anni mai usata la coppetta ma vorrei iniziare… ho un flusso abbondante … mai partorito…. cosa mi consigliate?

  20. Pingback/Trackback
    19/03/2015 at 11:16

    Qual è la migliore coppetta mestruale? | Lunethica

  21. anonimo / 19/06/2015

    Salve sono una ragazza di 19 anni e ho un flusso abbondante nei primi giorni, sono vergine e non ho mai provato assorbenti interni. Vorrei provare ad usare la coppetta e sono ma sono terrorizzata a farlo, cosa mi consigliate?

    • Lunethica / 22/06/2015

      Ciao! Il fatto che tu non abbia avuto rapporti non influisce sulla facilità o meno di inserire la coppetta, tranquilla! Ti consiglierei di provare con una Lybera o una Yuuki Economic, sono facili da inserire e adatte alla tua situazione!

  22. Anna / 31/08/2015

    Ciao! Ho 18 anni e ho comprato ieri questa coppetta, sono riuscita a metterla e toglierla senza problemi abbastanza velocemente.. che dire.. wow! Non si sente per niente! Ho sempre odiato i giorni del ciclo anche perchè gli assorbenti esterni e interni li trovo davvero scomodi, soprattutto quando mi alleno, penso che la coppetta risolverà tutti i miei problemi legati a questi giorni del mese… e oltre al risparmio c’è anche il fattore ecologico, mi piace molto l’idea di non dover più usare assorbenti usa e getta che inquinano moltissimo! Che dire… grazie! 🙂

    • Lunethica / 02/09/2015

      ciao Anna, felice di esserti state d’aiuto!

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Scegli tu in che modo aiutarci a realizzare i nostri progetti!