Blog

Testimonianza – quattro mamme si raccontano! parte 1/2

La testimonianza che vi offriamo in questo post è molto particolare: non una, ma ben quattro mamme hanno accettato di raccontarci la loro esperienza con la coppetta!  Come leggerete, sono quattro donne che usano marche diverse ma che hanno tutte un elemento in comune: la voglia di mettersi in gioco e di dare alla coppetta la possibilità di cambiare il loro modo di vivere il ciclo!
 
 
LUNETHICA: Come avete scoperto la coppetta e da quanto la usate?
 
Adriana: Ho scoperto la coppetta per puro caso, navigavo on line alla ricerca di pannolini lavabili per mia figlia che sarebbe nata dopo poche settimane, guardando alcuni video su youtube mi è saltato all’occhio il titolo “coppetta mestruale”…Non nascondo che, forse per la sensibilità alterata dalla gravidanza, all’epoca mi impressionò molto come concetto e giurai che mai e poi mai l’avrei utilizzata, cosa che per fortuna non si è verificata!. Dopo 7 mesi dal parto mi è arrivato il capoparto e come ad ogni ciclo ho avuto terribili fastidi,  irritazione epruriti vari…gia pensavo sconsolata a quando la mia pupa avrebbe cominciato a gattonare, ed io limitata a giocare con lei perche tutta attenta a non assumere posizioni che favorissero eventuali strabordaggi! Allora mi sono ricordata della coppetta e mi sono detta “proviamola!”. Per la scelta sono andata molto ad istinto, ho preso la mamicup sia x l aspetto economico sia perché mi piaceva l’idea che fosse italiana. Mai acquisto fu più azzeccato!


 
Valentina: Ho conosciuto la coppetta grazie alla moglie di mio padre 6/7 anni fa. Lei ne era entusiasta, io ci ho messo più di un anno a convincermi a provarla: prima mi sono dovuta documentare parecchio, ma ero giovane, ingenua e non sapevo cosa mi stavo perdendo, sapevo solo che il periodo del ciclo era una tortura e che non mi piaceva l’idea di inquinare come facevo con gli assorbenti (del resto come madre uso i pannolini lavabili per lo stesso motivo). Per tutti questi motivi ad un certo punto ho pensato che un investimento di una trentina di euro per una Ladycup verde con tutto il suo kit non fosse così oneroso, che se fosse andata male avrei sempre potuto vederla come un’uscita a cena, e mi sono convinta a tentare.
 
Patrizia: Ho scoperto l’esistenza della coppetta mestruale da un’amica che non finirò mai di ringraziare. Un giorno è venuta a trovarmi e mi ha parlato di questa coppetta, e siccome sono un’entusiasta delle novità a prescindere e valutando al volo il potenziale della coppetta, le ho chiesto di invitarmi al gruppo Donne con la Coppetta. Poi è iniziata la lettura assidua dei post, ma ormai ero già certa di comprarla. La sera stessa ne ho parlato a mio marito e siccome ho 36 anni e due parti naturali alle spalle, ho deciso di prendere una Sibell.
 
Linda: Ho scoperto la coppetta per caso navigando on line. Lì per lì lo scetticismo era tantissimo. Poi anche una mia amica ha iniziato a parlarmene e ho cominciato a pensarci seriamente. Alla fine mi sono detta, proviamo! La spesa non era esorbitante e se anche non mi fossi trovata bene non sarebbe stato una grande perdita! Ho acquistato la MeLuna Soft e ora la uso da circa 6 mesi.
LUNETHICA: Come sono state le prime volte?
 
Adriana: premetto che non sono mai riuscita ad utilizzare i tampax, avevo paura quindi di non essere in grado di inserire la coppetta. Ma sia sulle istruzioni che on line avevo trovato molti video che mostravano le varie piegature da poter usare per l’inserimento. È stato davvero molto semplice e veloce, anche se la prima volta ho impiegato 10 minuti ad inserirla, prendendomela molto comoda appunto perché non avevo mai avuto prima quel tipo di confidenza col mio corpo.
 
Valentina:  All’arrivo ho provveduto a sterilizzarla, dopodiché l’ho inserita un paio di volte, in modo da essere preparata per il primo ciclo, e da lì è stato tutto abbastanza naturale; poi insomma, le prime volte il salva slip l’ho messo, e ci è voluto qualche ciclo per capire il posizionamento perfetto, ma si è trattato solo di prendere confidenza con lo strumento, com’è normale che sia. Ho avuto la fortuna di trovare al primo colpo una coppetta che mi andasse bene sia come dimensioni sia come morbidezza, e me ne sono subito innamorata!
 
Patrizia: Appena arrivata l’ho subito sterilizzata e provata senza ciclo (ero troppo curiosa). Considerando che non sono mai a secco perchè ho molte perdite ormonali che mi accompagnano tutto il mese, non ho avuto nessuna difficoltà ad inserirla: seduta a cavalcioni sul bidet con il tablet in una mano e la coppetta nell’altra ho avuto modo di provare le diverse piegature e la piu semplice per me è quella a Push down. In seguito mi è arrivato il ciclo ed è stato come non averlo. Veramente una libidine!!!
 

 

Linda: Quando mi è arrivata l’ho guardata un po’ perplessa, mi sembrava grande e mi sembrava impossibile che quel caso non mi avrebbe dato nessun fastidio! In realtà poi non ho avuto nessuna difficoltà. Sono stata autonoma da subito!
Share it on

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Scegli tu in che modo aiutarci a realizzare i nostri progetti!