Blog

Qualche dubbio – parte I –

 
 
“Non è che non mi piaccia l’idea, solo che…boh, non so…e quando sono in giro? se devo cambiarmi in un bagno di un bar non è scomodo? Con l’usa e getta fai in un attimo… “

 

Questa è forse la prima domanda che mi viene fatta parlando delle coppette mestruali, e visto che ormai l’ho sentita tante volte mi sembra arrivato il momento di fare un po’ di chiarezza.
Per prima cosa: NO, non vi troverete a fare contorsioni e acrobazie sulla tazza del wc come la ragazza della foto. Cambiarsi in un bagno che non sia quello di casa propria non è il massimo della comodità, su questo siamo d’accordo, ma da qui a trasformarlo in un’esperienza traumatica ne passa!
Secondo: la coppetta ha una tenuta molto lunga (io personalmente la tengo anche 8 ore), per cui potreste riuscire tranquillamente a tornare a casa per cambiarvi!

Terzo: “Con l’assorbente usa e getta faccio più in fretta, è più pratico”. Ne sei così sicura? Tanto per cominciare, non sempre ci sono i cestini e – a me è successo – ho dovuto metterlo in borsa fino all’uscita… Per quel che riguarda la praticità, i gesti da fare sono praticamente gli stessi di quelli fatti per inserire gli assorbenti interni, con la differenza che la coppetta è molto più comoda e fa bene all’ambiente (un assorbente normale impiega 200 anni a biodegradarsi…)!
Quindi:
  • Lavati le mani: questo perché, sia che usi gli assorbenti normali, sia i tampax o la coppetta, le tue mani sono un ricettacolo incredibile di germi!
  • Rimuovi la coppetta e svuota il contenuto nel water: semplice no? Se ci sono residui puoi usare della carta igienica per aiutarti nei movimenti.
  • Ora, se non c’è un lavandino nel bagno, cosa che accade spesso purtroppo, portatevi una bottiglietta d’acqua e sciacquate la coppetta. Se non volete portarvi dietro la bottiglietta, o ve ne siete scordate, è sufficiente pulire la coppetta con della carta igienica! Una volta tornate a casa basterà sciacquarla con l’acqua corrente o, se proprio no vi fidate, sterilizzarla nuovamente.
  • Rimettete la coppetta!
Tempo richiesto: 6 minuti, né più né meno di quello che ci avreste messo con un assorbente o un tampone. Certo, magari le prime volte non farete proprio Wonder Woman, ma vi assicuro che con un po’ di pratica sarà un’operazione decisamente veloce!
Share it on

One Comment

  1. Pingback/Trackback
    17/03/2015 at 10:32

    Come estrarre la coppetta | Lunethica

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Scegli tu in che modo aiutarci a realizzare i nostri progetti!